Libero ACCESSO

Libero Accesso è un progetto di coesione e sicurezza sociale che vuole contribuire ad una maggiore partecipazione delle comunità di migranti e italiani della zona 2 di  Milano attraverso la diffusione della cultura della legalità e della cura collettiva degli  spazi comuni, finalizzati ad un uso abitativo. Libero Accesso è infatti anche il nome di  un locale confiscato alle mafie assegnato alla cooperativa dal Comune di Milano su  bando pubblico, con destinazione abitativa temporanea a favore di cittadini e  cittadine in situazione di svantaggio o disagio.

 

Il progetto è stato finanziato dal Fondo OPM della Chiesa Valdese.